Lastre in policarbonato a Torino

Specchio argento

La lastra in Policarbonato specchio argento offre delle caratteristiche ottiche e meccaniche molto elevate. Soprattutto l'ottima resistenza termica e meccanica rende questo tipo di lastra sempre più utilizzata in quei settori dove è richiesta la certificazione di resistenza al fuoco. Tra gli utilizzi sempre più frequenti ci sono la realizzazione degli arredi dei locali pubblici (discoteche, stand, negozi), di scenografie teatrali o cinematografiche e di coperture dei grandi magazzini e capannoni. La ditta Saimirror produce lastre in policarbonato a Torino caratterizzate da una buona resistenza agli agenti atmosferici e pertanto ideali per ricavarne, tramite diverse lavorazioni, come il taglio, la termoformatura ad aria calda o a stampo, la fresatura, incisione, oggetti riflettenti nelle più svariate fogge. È così possibile usare il prodotto in molti settori, ad esempio: edilizia, automotive, gadgets ed espositori, insegne luminose, arredamento, nel settore della moda, nell’elettronica per schermi di computer, nell'ottica per la realizzazione di lenti di occhiali, nei trasporti per caschi e deflettori, nelle dotazioni militari per vetrate antiproiettile e scudi antisommossa. Inoltre la possibilità di sterilizzare gli oggetti di questo materiale ne ha permesso l’uso nelle apparecchiature medicali per la dialisi e per la cardiochirurgia, nei biberon, negli aerosol e nelle incubatrici. Inoltre, le lastre, grazie alla loro leggerezza, luminosità, resistenza e versatilità, sono utilizzate per realizzare coperture, finestrature e soluzioni di designer.


Le lastre in policarbonato a Torino hanno quindi usi meccanici (resistenza a trazione, abrasione), usi esterni (resistenza agli agenti atmosferici e all’invecchiamento), usi elettrici (comportamento isolante), usi estetici (trasparenza, lucidabilità). In lastra lucida e protetta, il Policarbonato è usato soprattutto per protezioni e ripari infrangibili al posto del vetro. Dimostra, infatti, un’ottima resistenza all'urto, discrete resistenze agli UV ed alle intemperie. Per realizzare tettoie e coperture viene prodotto in forma di lastre alveolari, translucide, con una o più camere cave interne per aumentarne il potere termoisolante e fonoassorbente. Anche in forma grezza, il Policarbonato trova molte applicazioni per l'alta resistenza all'urto anche a basse temperature. Come polimero amorfo non è adatto per ottenere pezzi meccanici, ma anche se la stabilità dimensionale lo rende utile per particolari di precisione. Anche grezzo mantiene ugualmente le sue ottime caratteristiche elettriche e di resistenza all'urto.


POLICARBONATO LUCIDO: tra i suoi pregi ci sono la trasparenza, l’alta resistenza all'urto, proprietà dielettriche, è molto stabile dimensionalmente, ha una buona resistenza termica e alle radiazioni. Di contro non ha buone caratteristiche di autolubrificazione ed è attaccato dagli oli e dai grassi. Trova applicazione nell’industria meccanica e automotive per la realizzazione anche di pezzi meccanici di precisione quando si chieda buona stabilità dimensionale; nell’elettronica (schermi dei computer).


POLICARBONATO GREZZO: è trasparente, ha un’alta resistenza all'urto, proprietà dielettriche, è molto stabile dimensionalmente, buone le resistenze termiche e buona la resistenza alle radiazioni. Non ha buone caratteristiche di autolubrificazione ed è attaccato dagli oli e dai grassi. Barre di tutti i diametri e lastre di alto spessore hanno finitura superficiale grezza. Come il Policarbonato lucido ha applicazioni nell’industria meccanica, nell’automotive e nell’elettronica


POLICARBONATO ALVEOLARE: ideale per usi esterni (coperture di serre e strutture esterne) per l’accentuata resistenza agli agenti atmosferici e all’invecchiamento, inoltre ha un ottimo comportamento isolante che lo rende adatto al suo impiego nel settore dell’elettronica. Infine trasparenza e lucidabilità fanno si che sia molto usato anche nell’arredamento interno ed esterno e nella realizzazione di gadgets e oggettistica. La curabilità a freddo lo rende infine adatto anche alla realizzazione di cupole e specchi parabolici. E grazie alla caratteristica geometria delle pareti sono in grado di sopportare grandi carichi (pioggia, neve, ecc.) pur mantenendo estrema leggerezza della copertura. Non ha però buone caratteristiche chimiche, ed è attaccato dai solventi.